Tutti pronti per Drupal 8? (Parte 3)

Photo Credit: Amazee Labs

Tutti pronti per Drupal 8? (Parte 3)

Drupal 8 sta per uscire e porta con se un gran numero di migliorie sotto tutti gli aspetti. Che tu sia un Site Builder, uno sviluppatore di moduli o di temi oppure un semplice utilizzatore, Drupal 8 ha una valanga di novità per te.

Con l’articolo precedente abbiamo illustrato le novità per i Site Builders.

Oggi invece ci concentreremo sulle novità della parte Multilingua di Drupal 8.

D8MI

Il sistema di gestione multilingua in Drupal 8 è stato totalmente rinnovato. L’iniziativa relativa (D8MI Drupal 8 Multilingual Initiative) guidata da Gábor Hojtsy di Acquia ha visto coinvolti più di 1000 contributori.

Per conoscere in dettaglio cosa è stato sviluppato relativamente al multilingua potete fare riferimento al sito dell’iniziativa oppure alla relativa sezione sul sito di Gábor.

Multilingual Ready!

Già dall’installer riscontriamo delle novità. Drupal 8 rileverà automaticamente la lingua dal browser e selezionerà la relativa voce nel menu drop down con la lista delle lingue utilizzabili.

Inoltre se viene selezionata una lingua diversa dall’inglese verrà automaticamente scaricata l’ultima versione disponibile del relativo file di traduzione dal portale Localize.

La lingua inglese non è più considerata “speciale”. Se viene selezionata una lingua diversa, la lingua inglese viene disabilitata e quindi non è più necessario configurarla per far funzionare correttamente il sito. Di conseguenza è stata resa anche “traducibile”, cioè è possibile avere versioni custom della stessa lingua così da poter modificare alcune stringhe dell’interfaccia utente (ad esempio alcuni potrebbero volere Sign In/Sign Out invece di Log in/Log out).

Meno moduli aggiuntivi

Fino a Drupal 7 per la realizzazione di un sito multilingua erano necessari circa 30 moduli aggiuntivi e un bel pò di configurazione. In Drupal 8 tutte queste funzionalità (e più!) sono state concentrate in soli quattro moduli:

Language - Il modulo base da cui dipendono gli altri moduli.

Configuration Translation - Rende cose come i blocchi, i menu, le viste, ecc. “traducibili”(simile al modulo i18n in Drupal 7).

Content Translation - Rende cose come i nodi, termini di tassonomia e commenti “traducibili” (da non confondere con l’omonimo modulo core di Drupal 7, piuttosto è analogo al modulo Entity Translation).

Interface Translation - Rende l’interfaccia utente “traducibile” (simile al modulo Locale presente nel core di Drupal 7).

La divisione delle feature in quattro moduli distinti serve a lasciare al site builder di turno la libertà di scegliere la combinazione più adatta alle sue necessità.

Selezione della lingua ovunque!

Tutto è stato “traducibile”, dalle impostazioni di sistema, ai componenti del sito come blocchi, viste e menu, ai valori dei singoli campi di un contenuto.

Per le entità come i nodi, i commenti, i termini di tassonomia, gli utenti esistono anche più opzioni, come la possibilità di visualizzare o meno il selettore della lingua, di assegnare ai nuovi contenuti una lingua di default che può essere quella globale del sito, quella preferita dell’autore o qualsiasi altra viene specificata.

Interfacce per le traduzioni più efficienti

Notevoli sforzi sono stati fatti per incrementare la user experience delle funzionalità multilingua di Drupal 8. Vedrete interfacce utente più efficienti e integrate in modo migliore.

Drupal8 Translation UI

Transliteration nel core

Il modulo Transliteration è stato aggiunto al core di Drupal 8! Per chi non lo sapesse tramite questo modulo i caratteri speciali come “ç” e “ü” vengono convertiti automaticamente in “c” e “u” per essere utilizzati in machine names, file upload, paths e risultati di ricerca.

…Inoltre

Per i site builders alcuni altri aspetti interessanti sono:

Molte pagine incluse nel core realizzate con Views possono essere personalizzate in base alla lingua più facilmente rispetto a prima, specialmente per quanto riguarda le viste amministrative.

Il modulo Content Translation di Drupal 8 si integra molto bene con Search e le sue API.

E’ stato aggiunto il supporto per la lingua di amministrazione per consentire una gestione più semplice dei siti multilingua da parte dell’amministratore.

Seguici ancora e nelle prossime settimane illustreremo altre novità in arrivo su Drupal 8!

Fonte: The Ultimate Guide to Drupal 8

Commenti